14/01/14

La storia dell'illuminazione Art Deco

Durante gli anni '20, l'elettricità si generalizza più nelle case, e le vetrine s'illuminano. I creatori di vetro mostreranno la loro ingeniosità, il loro talento di designer. Il vetro acidato o vetro sabbiato offre alle illuminazioni, o al lampadario Art Deco, luci soffuse e indirette.


Lampadario Art Deco
Lampadario Art Deco
Fonte: Proantic.com Raphaël Armand

Probabilmente è nel campo della cristalleria che la rottura delle linee tra lo stile Art Nouveau e lo stile Art Deco è la più contrastante. Vetri colorati e ricerche di tipo naturalistico del maestro vetraio Emile Gallé sono abbandonati per lasciare spazio a effetti di luce resi dal vetro sabbiato, trasparente e satinato.

Le montature di illuminazioni Art Deco cambieranno materiale, ad esempio per un applique Art Deco il designer orienterà la sua scelta verso una montatura non in bronzo patinato, ma in alluminio, in metallo cromato o argentato oppure in bronzo argentato.


Appliques Art Deco
Appliques Art Deco
Fonte: Proantic.com Galerie Atena


Riguardo alle illuminazioni delle lampade Art Deco ed altro tipo di lampade di questo periodo, gli industriali e designer realizzeranno numere ricerche, vetro smerigliato e sabbiato per luci soffuse, ricerca di luce diretta o indiretta, lavoro di vetri speciali con ad esempio il "vetro smaltato diffusante",  e motivi decorativi geometrici tagliati nel vetro.


Lampada a stelo Art Deco
Lampada a stelo Art Deco
Fonte: Proantic.com François Frères

Alcuni grandi designer di illuminazioni Art Deco:

Daum è probabilmente il nome che meglio simboleggia l'arte del vetro di questo periodo.
Daum ha lavorato in collaborazione con un artigiano in ferro battuto, Edgar Brandt, che amava le sue luci dolce e lattee. Insieme hanno realizzato appliques, lampadari, lampade a stelo dalle linee raffinate ed elegante.

Jean Pertzel, designer di lampade degli anni 20 e famoso fabbricante. Ha sviluppato un vetro smerigliato e sabbiato riservato al'uso esterno del vetro. Così ha ottenuto un illuminazione che sfrutta al massimo la fonte luminosa mantenando una luce diffusa.

Albert Cheuret ha disegnato lampade a montatura di bronzo evocando ucelli e vari animali.

Questi sono esempi di designer ed illuminazione degli anni 20 o 30. Ovviamente ci sono tanti altri, ma si capisce che le ricerche dell'illuminazione di questa epoca sono alla base delle nostre luci elettriche moderne.


Lampada Art Deco Charles Schneider
Lampada Art Deco Charles Schneider firmata Le Verre Français
Fonte: Proantic.com Galerie Tramway

Vedi anche gli articoli :



Proantic sur Google+ 

2 commenti:

  1. Grazie! Sempre un piacere sapere che i miei articoli sono letti ed apprezzati!

    RispondiElimina